Educational/Dermatologia


Schede informative che trattano argomenti di dermatologia in modo completo e semplificato.
Per maggiori informazioni scrivi a: info@dermaclub.org






Educational/Dermatologia - Psoriasi: riflessioni per i pazienti nell’era dei Farmaci Biologici
PSORIASI


Psoriasi: riflessioni per i pazienti nell’era dei Farmaci Biologici

Psoriasi malattia frequente

La Psoriasi è la più frequente malattia della cute e delle unghie, quasi tre milioni di italiani ne sono colpiti.

 
Forme gravi e lievi

Per fortuna le forme gravi di Psoriasi sono una minoranza mentre le forme lievi sono la maggioranza. Alcuni non sanno neanche di averla.

 
Forme lievi non sempre diagnosticate

La Psoriasi si manifesta, nelle forme lievi, con un po’ di desquamazione a gomiti, ginocchia e al cuoio capelluto.
In questa sede viene scambiata per forfora. A volte colpisce le mani e i piedi con piccole vescicole, desquamazione e qualche taglietto. Anche in questo caso viene scambiata per una dermatite irritativa o per micosi. La psoriasi colpisce con elevate frequenza le unghie, soprattutto dei piedi. Le unghie diventano fragili, cambiano colore, si ispessiscono. Si pensa ad una carenza alimentare o ancora ad una micosi ma si tratta di psoriasi.

 
Forme generalizzate e disagio

Oltre le forme lievi che hanno una valenza perlopiù estetica, vi sono forme di psoriasi generalizzata che coinvolgono un po’ tutta la cute con chiazze arrossate, desquamanti spesso pruriginose. In questo caso i disagi sono enormi e la vita di relazione è compromessa.

 
Forme gravi

Vi sono infine forme gravi di psoriasi che coinvolgono il soggetto dalla testa ai piedi con intenso arrossamento (psoriasi eritrodermica) o con infiammazione anche delle articolazioni (artrite psoriasica).
Nella psoriasi, malattia non contagiosa e non ereditaria, si passa pertanto dal disagio estetico all’infermità pressoché totale senza conoscere le cause di questo disturbo.

 
Cause

Si può dire che le cellule dell’epidermide (cheratinociti), per stimoli sconosciuti, si mettono a crescere in modo disarmonico producendo moti fattori dell’infiammazione e richiamando e attivando alcune cellule del sangue (linfociti).

 
Infiammazione

L’infiammazione domina il quadro della psoriasi ma i farmaci antinfiammatori classici, compreso il cortisone, non riescono a domare questo tipo d’infiammazione.

 
Sole come cura della psoriasi

Già i dermatologi del passato avevano notato come l’esposizione al sole fosse spesso curativa per la psoriasi. Allora non si sapeva il perché mentre oggi si conosce che i raggi ultravioletti del sole hanno la capacità di deprimere la crescita dei cheratinociti e quindi di far sparire le chiazze di psoriasi, almeno fin quando ci si espone.

 
PUVA terapia

Sfruttando questo principio attorno al 1970 è nata la PUVA terapia ossia una terapia che sfruttava lampade a luce Ultrevioletta e un farmaco in grado di potenziare l’azione dei raggi UV sulla cute. Dopo circa 20 anni di PUVA terapia ci si è accorti che i soggetti psoriasici sottoposti a questo trattamento sviluppavano tumori cutanei indotti dai raggi UV stessi (carcinomi e melanomi). Oggi la PUVA terapia è in disuso.

 
L’Acido Retinoico

Sempre intorno al 1970 la casa farmaceutica Roche sintetizzava una vitamina (Acido Retinoico) derivata dalla vitamina A che mostrava di poter controllare la psoriasi. Anche questo farmaco, tuttora utilizzato, ha mostrato di avere dei limiti importanti, infatti fa aumentare il colesterolo e trigliceridi nel sangue durante l’assunzione oltre che essere teratogeno, cioè provocare danni gravi ai feti durante la gravidanza.

 
Farmaci Biologici

Dopo trent’anni la terapia della psoriasi ha avuto una svolta importante: sono nati i cosiddetti Farmaci Biologici.
I Farmaci Biologici sono perlopiù anticorpi diretti a bloccare una o più attività delle cellule, una volta iniettati nel nostro organismo questi anticorpi sanno riconoscere da soli il luogo dove legarsi con una precisione e specificità che i farmaci del passato non avevano

 
Farmaci Biologici in oncologia

I Farmaci Biologici si impiegano soprattutto in campo oncologico per colpire selettivamente le cellule tumorali senza danneggiare quelle sane, a differenza della chemioterapia che non è selettiva.
La terapia con Farmaci Biologici per la sua precisione viene anche definita Target Therapy o terapia mirata ad un bersaglio.

 
Bersagli della Psoriasi

Per la psoriasi si sono individuati alcuni bersagli da bloccare con i farmaci biologici. Il più importante dei questi è il recettore per una molecola che innesca il processo infiammatorio

 
Tumor Necrosis Factor

Il suo nome è Tumor Necrosis Factor o semplicemente TNF. Con l’utilizzo di farmaci anti TNF la psoriasi e anche i dolori articolari dell’ artrite psoriasica regrediscono.
E’ certamente una conquista importante, soprattutto per la qualità della vita del paziente, ma come tutte le cure gli effetti collaterali alla terapia vanno previsti e, se possibile, prevenuti. Nei casi di trattamento con anti TNF si è maggiormente esposti ad alcune malattie infettive, anche potenzialmente pericolose.

 
Competenza

L’impiego dei Farmaci Biologici richiede una particolare competenza sia per sapere chi ne trarrà beneficio sia per prevenire gli effetti collaterali indesiderati

 
Ministero della Salute

Il Ministero della Salute, per mezzo dell’Agenzia Italiana del Farmaco, ha dato origine ad un progetto denominato PSOCARE al fine di monitorare l’uso dei Farmaci Biologici nella psoriasi ed ha accreditato i centri che possono prescrivere questo tipo di terapia

 
PSOCARE

L’elenco dei centri accreditati è visibile sul sito del progetto PSOCARE (http://psocare.agenziafarmaco.it/).

 
Come gestire la Psoriasi Durante i trattamenti Con Farmaci Biologici.

Anche durante i trattamento con Farmaci Biologici si possono utilizzare principi attivi naturali e prendere provvedimenti che aiutano a migliorare la qualità di vita. I suggerimenti sono riportati in: Dermaclub – Il punto su – Psoriasi .

 

 


Articoli correlati